Il tuo voto ad un uomo così

"Amico mio, chissà quante volte tu hai dato il tuo voto, ad un uomo poli­tico così, cioè corrotto, ignorante e stupido, sol perché una volta insedia­to al posto di potere egli ti poteva ga­rantire una raccomandazione, la pro­mozione ad un concorso, l’assunzione di un tuo parente, una licenza edilizia di sgarro.
Così facendo tu e milioni di altri cittadini italiani avete riempito i par­lamenti e le assemblee regionali e co­munali degli uomini peggiori, spiri­tualmente più laidi, più disponibili alla truffa civile, più dannosi alla so­cietà.
Di tutto quello che accade oggi in questa nazione, la prima e maggiore colpa è tua".

Giuseppe Fava detto Pippo (1925 - 1984)

lunedì, novembre 09, 2009

Governare per dare risposte ai più deboli

La crisi economica di ampiezza sovranazionale non poteva non far sentire i suoi effetti nella nostra comunità. Infatti, i dati pubblicati dall’ISTAT e dall’osservatorio sulla povertà sono allarmanti e rappresentano un significativo incremento delle fasce a rischio, specie nel mezzogiorno.
Crisi che, nel nostro comune, ha già messo in bella mostra il collocamento in cassa integrazione, la mobil
ità o addirittura il licenziamento di numerosi cittadini.
Emblematici i casi “Vicenzi” (ex Parmalat), “Filatura di Vitalba”, “I.B.M.” e altrettanto preoccupante lo stato d’abbandono di quasi tutta l’area industriale di Vitalba.
Quanti sogni svaniti nell’arco di pochi anni! Come non bastasse, a questo impietoso fotogramma va aggiunto lo stato di sofferenza in cui versano tante attività condotte dai nostri artigiani e commercianti.
Tenendo ben presente questa situazione, Sinistra e Libertà ritiene opportuno e doveroso proporre, all’Amministrazione Comunale ed alle forze poli
tiche presenti in Consiglio, di intraprendere nuove misure di aiuto a favore di coloro che in questo periodo e nei vari settori hanno perso il lavoro, o sono precari, cassintegrati, inoccupati cronici.
Aiuti concreti che dovranno prender corpo in una formale delibera in cui andranno individuati i servizi comunali (scuola, libri, trasporto, mensa, ecc...) attraverso i quali si potrà venire in aiuto delle tante famiglie che sono o che si troveranno in difficoltà economiche.
Sinistra e Libertà è convinta che questa sia solo una piccola iniziativa, un piccolissimo esempio di politiche sociali alla portata dell’Ente co
munale.
Si discutano le modalità, si rintraccino le risorse, si individuino i fruitori e si focalizzino i rami secchi della spesa pubblica: la risposta ai ceti più deboli è l’altissimo ruolo a cui la POLITICA è chiamata, specie nei momenti di crisi.
Importante è che non si perda tempo ulteriore.

17 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. Mi risulta che la Persona Accusata dall'anonimo (C.C.). Non solo non ha alcuna responsabilità (Nè ne aveva il Potere)sulla chiusura dello stabilimento Vicenzi, ma ha evitato che la situazione degenerasse. Infatti i dipendenti rischiavano di perdere i vantaggi che poi sono stati ottenuti FATICOSAMENTE. Evidentemente qualche delegato Sindacale per nascondere le PROPRIE MAGAGNE tenta di diffamare altre persone. Comunque resto a disposizione di chi volesse ulteriori chiarimenti su questa triste e complessa vicenda.

    RispondiElimina
  5. Le verità non si nascondono eliminando i commenti, in questo modo si ha paura del confronto e si dimostra solo d'essere divulgatore di demagogia.
    Tuttavia è dimostrato nei fatti il comportamento di persone a voi indegnamente vicine.

    RispondiElimina
  6. Questo spazio non è stato creato ad arte per permettere ad anonimi di sfogarsi e/o diffamare persone.Questo luogo virtuale vuole essere si un posto di confronto e di dibattito, e lo abbiamo dimostrato più e più volte...ma quello che stai facendo tu non rispetta la policy dei commenti.Su questo blog si gradisce la netiquette che nella vita reale fa rima con etica, principi di buon comportamento.

    RispondiElimina
  7. Silvio Berlusconi14 novembre 2009 17:19

    Se la viltà non ci riempisse i cuori, con lo stesso candore con cui i messaggini riempiono le memorie dei nostri cellulari, forse non si avrebbe nessun problema ad accollarsi la responsabilità di ciò che si scrive, apponendo una semplice firma. Ma siamo in Italia, e non sarà un caso se possediamo il più alto numero di cellulari procapite del pianeta.

    RispondiElimina
  8. Caro Silvio ti meraviglia la codardia di un popolo che con la tipica testardaggine animalesca è convinto di purificarsi la coscienza semplicemente entrando in una Chiesa a blaterare di fratellanza e amore per il prossimo,per poi commettere, fuori dal luogo che li protegge dalla loro pochezza e inanità, qualunque nefandezza? Il coraggio è una virtù che emargina, Gesù Cristo ne è un esempio. Se solo gli ipocriti e cinici cattolici italiani spettegolassero un pò meno tra i banchi del culto e leggessero un pò di più...

    RispondiElimina
  9. MARISTELLA GELMINI15 novembre 2009 14:34

    MA CHE C'AZZECCA!!!
    Cari Silvio e Veronica, c.v.d.(come volevasi dimostrare) la vosra ignoranza è sempre piu' abissale"!
    Nessuno dei vostri due commenti era inerente al discorso che si stava affrontando sul blog.
    Ora vogliamo aprire una nuova disc ussione su questo argomento?
    Facciamolo pure, purchè si utilizzino termini della lingua italiana, le puntegiature, e frasi di senso compiuto!!!!!!!
    (POSSIBILMENTE DI FARINA DEL PROPIO SACCO E NON UTILIZZANDO FRASI FATTE DA ALTRI)

    RispondiElimina
  10. DA CHE PULPITO, E' INCREDIBILE RENDETE I VECCHI COMMENTI VISIBILI IN MODO CHE I VISITATORI DEL BLOG POSSANO CAPIRE,
    PERCHE' SPACCIARSI PER "SALVATORI" QUANTO RIPORTATO E' STUPEFACENTE "ma ha evitato che la situazione degenerasse. Infatti i dipendenti rischiavano di perdere i vantaggi che poi sono stati ottenuti FATICOSAMENTE". AMMETTE O NO L'AVER TRAMATO CONTRO A QUALSIASI AZIONE DI LOTTA, DI QUALI VANTAGGI COSA E' STATO FATICOSAMENTE OTTENUTO, LA CONCESSIONE DELLA CIGS FORSE, E' O NON E' UN DIRITTO DA PRETENDERE E SE NECESSARIO ANCHE CON LA LOTTA SOPRATTUTTO DA UN IMPRENDITORE CHE HA CHIUSO UNA DELLE PIU' GRANDI REALTA'DEL SUD ITALIA A COSTO QUASI NULLO.aA TAL PROPOSITO CONSIGLIEREI LA VISIONE DI UN VIDEO SU YOUTUBE AL SEGUENTE LINK:http://www.youtube.com/watch?v=WWkRpg8st8s
    AI LAVORATORI CHE HANNO PRESIDIATO LO STABILIMENTO CHE HANNO DIFESO IL DIRITTO AL LAVORO E ALLA DIGNITA'NELL'ARERA INDUSTRIALE DI VITALBA,VA DATO ONORE AL MERITO.
    LA SINISTRA E' UN'ALTRA COSA, E'FATTA DI DONNE E UOMINI CON VALORI DI CORRETTEZZA E DIGNITA' SEMPRE.

    RispondiElimina
  11. Silvio Berlusconi16 novembre 2009 11:17

    Cara mia mogliettina e cara mia concubina, cercavo semplicemente di spronare tutti noi visitatori del blog a non temere di sottoscrivere i commenti.
    Soprattutto quelli che contengono accuse. Non era lecito?
    Ho osato troppo utilizzando un'immagine, quella dei cellulari?
    Cara mogliettina mi sorprende la tua ira contro i credenti Italiani, fai un'eccessiva generalizzazione, a mio parere e tu sai che ho sempre ragione. Inoltre non ti permetto di offendere il mio popolo e per questo divorzierò da te!
    Dolce mia meretrice non ti basta averti eletto Ministro, sei entrata troppo nel personaggio, hai già dimenticato la tua fuga in calabria nel tentativo di superare l'esame di stato?
    Ricordati poi che non siamo a scuola, siamo in un blog, prendersela per una grammatica o addirittura per una punteggiatura scorretta è una pedanteria fuori luogo ed oltremodo anacronistica. Utile solo ad evidenziare la tua insopportabile saccenza da maestrina petulante.
    Veronica, a mai più.
    Mentre con te Mariastella faccciamo i conti questa notte, nel lettone di Putin.

    RispondiElimina
  12. Silvio Berlusconi16 novembre 2009 12:57

    Proposte & rami secchi da tagliare:

    1)Incremento ICI sulla 2° Casa

    L'uovo di colombo.Io ho soppresso l'ICI sulla prima casa, voi sinistrati che non avete condiviso la mia iniziativa potreste pensare di incrementare quella sulla seconda casa, in maniera da recuperare in parte quella dela prima ma soprattutto di farlo a spese di chi attualmente soffre meno la crisi, senza per questo colpire i non proprietari o i proprietari di singola casa.
    I ricchi proprietari di immobili faranno un pò di sacrifici in più, potranno sempre appellarsi alle loro presunte e spesso ostentate doti di solidarietà e altruismo.


    3)Spese urbanizzazione

    Attualmente chi si accolla le spese di urbanizzazione delle più recenti avventure immobiliari atellane? E'ingiusto proporre una ripartizione progressiva e crescente delle stesse spese sulla base della distanza dei siti costruttivi dal centro del paese?


    4)Case popolari

    A chi appartengono, sono ancora del comune? Se si, perchè non si permette a chi le occupa da anni e fosse interessato,di aquistarle (a prezzi contenuti s'intende). Sarebbe utile a fare cassa.


    5)Auto blu (Comunale)

    Questo inutile capriccio e residuato della peggiore politica Italiana(più adeguata agli anni di tangentopoli che quelli di questa crisi) si potrebbe vendere all'asta per ricavare qualche briciola, ma soprattutto per far cessare inutili spese(bollo, assicurazione, manutensione)(scommetto essere almeno 2000cc e neanche a gasolio)
    Rimanendo in tema motori, il nostro comune ha la fortiuna di avere il più vicino distributore di metano, perchè non convertire le motorizzazioni di tutta la flotta bus e auto(è certo una spesa nell'immediato ma che si rivelerebbe un risparmio permanente per il futuro)


    6)Passi carrabili

    Esiste un loro canone, a quanto ammonta? Sussistono i margini di un loro seppur minimo incremento?
    E' un suolo pubblico di cui si usufruisce per fini privati, nelle situazioni di crisi gli interessi pubblici devo prevalere sui primi.


    7)ISEE e mensa

    I costi della mensa scolastica sono calcolati sulla base delle reali condizioni economiche della famiglia dello studente o vengono stabiliti in maniera indiscriminata?


    8)Compensi & Cariche

    Sono sicuro che gli assessori comunali non percepiscano alcun compenso, qualora così non fosse saranno ben disposti a rinunciarvi (soprattutto se percepiscono già un adeguato stipendio). In questa situazione sapranno interpretare i loro compito come un servigio. Se non sono disponibili a questa rinuncia sicuramente si troverà qualcuno disposto a farlo come servizio gratuito, con cui sostituirlo.

    RispondiElimina
  13. Finalmente qualcuno entra nel merito della questione da noi avanzata e non si limita a sterili e prive di senso disquisizioni(almeno su questo blog).Gli spunti di riflessione che ci offre "Silvio Berlusconi" sono tutti validi e spinge gli uomini "di buona volontà" a non sottrarsi al confronto.

    RispondiElimina
  14. Piersilvio (ghe pensi mi)16 novembre 2009 17:38

    Buona disc ussione a tutti, purchè si utilizzi una buona puntegiatura e si ripari alla oceanica ignoranza che ci contraddistingue tutti, nessuno escluso".

    P.S.:
    Possibilmente di farina del proprio sacco.
    Meglio se di grano duro.

    End of proof

    RispondiElimina
  15. si continuano a proteggere persone che non lo meritano, persone che si dichiarano di sinistra, che si professano salvatori di dipendenti cacciati da aziende prive di scrupoli.
    Ma la realtà è ben diversa, questa persona ha semplicemente curato i propri interessi a spese dei suoi colleghi.
    Vorrei porre una domanda all'amministratore del blog, che cancella i commenti non ritenuti idonei: perchè professi liberta di commento, se poi operi la censura peggio della dittatura cinese?

    RispondiElimina
  16. Cara maristella quale termine della lingua italiana non hai capito? dimmelo che te lo spiego, magari impari qualcosa...
    sulla punteggiatura ma soprattutto sull'ortografia (CHE IGNORI) se vuoi possiamo discutere e nel tempo libero potrei darti qualche lezione!!

    RispondiElimina
  17. Il delirio berlusconiano ha contagiato tutti: tranne un commento attinente e propositivo con il post, il resto sono attacchi e tentativi di pontificare su tutto e tutti.Se siete influenti e capaci nella vita reale(e nelle vertenze di fabbrica) come lo siete stati in questa discussione credo che dovremmo fermarci un attimo e riflettere.

    RispondiElimina